Trovare lavoro nelle isole cayman è la mossa giusta?

Stai pensando di spostarti in un Paese che ti offra di più?

Sei scontento del tuo business in Italia e vuoi dare un nuovo slancio alla tua attività?

Sei disoccupato perché nel Bel Paese le occasioni di guadagno sono limitate?

In tutti questi casi sono sicuro che ti stai guardando attorno!

Se la tua intenzione è trasferirti in uno dei Paesi che, tradizionalmente, sono ritenuti più convenienti di altri, credo che tu debba leggere con attenzione queste righe: ne rimarrai stupito!

Le Isole Cayman sono adatte per chi vuole guadagnare bene?

Tutti credono di sì, ma la realtà è molto diversa dalle voci…

Continua nella lettura e scoprirai il perché!

Come lavorare alle Cayman

Se hai intenzione di trasferirti alle Isole Cayman per lavoro, innanzitutto, devi sapere che ti serve possedere un permesso prima del tuo arrivo.

Tale documento ti permette di rimanere nel Paese da 3 a 9 anni, in base alla sua durata, con possibilità di rinnovo, secondo la normativa vigente in materia.

Il visto di lavoro può essere rilasciato in base a qualsiasi sia la tua mansione e può consistere in:

  • un permesso di lavoro temporaneo, se la tua intenzione è di fermarti per massimo 6 mesi. Questa tipologia documentale è rilasciata dal Chief Immigration Officer a seguito della presentazione di un’apposita domanda;
  • un permesso di lavoro annuale, se la tua previsione di permanenza nel Paese è superiore a 6 mesi. Tale tipologia documentale viene rilasciata alternativamente dal Chief Immigration Officer, dal Work Permit Board o dal Business Staffing Plan, a seguito di corretta presentazione dell’apposita domanda.

Come già anticipato tra le righe, il periodo massimo per cui una persona può rimanere nelle Isole Cayman con un permesso di lavoro è, appunto, 9 anni.

Inoltre, se ti fermi nel Paese come expat, dovrai sostenere un test di inglese non appena arriverai in aeroporto: se non sarai capace di superarlo, il tuo ingresso verrà rifiutato.

Inoltre, per lavorare nelle Isole Cayman per più di 3 mesi, dovrai sottoporti a tutta una serie di visite mediche e presentare un questionario medico al momento della presentazione della tua richiesta di rilascio del visto da lavoro. Gli esami medici così eseguiti avranno validità per 3 anni, ma l’immigrazione si riserva il diritto di chiedere in ogni momento ulteriori visite mediche.

Quanto costa la vita alle isole Cayman?

Come è risaputo, alle Isole Cayman non si paga alcuna imposta diretta, pertanto non sono previste tasse sul reddito, sulle imposte, sulle plusvalenze societarie, sulle donazioni, sulle eredità, e sulle proprietà immobiliari.

Tuttavia, non è tutto oro ciò che luccica: infatti, potersi permettere una vita alle Isole Cayman è cosa da pochi, poiché il costo è altissimo!

Certamente, anche gli stipendi sono elevati ma è sempre necessario partire dall’Italia con un portafoglio già molto ricco, altrimenti sarà impossibile sopravvivere.

Tanto per darti qualche numero:

  • Una bottiglia di latte da 1 litro costa: 3€;
  • Una bottiglia di birra di un marchio noto: 3,90€;
  • Una bottiglia di vino di fascia media: 20€;
  • Una cena al ristorante di fascia media: 90€;
  • Un abbonamento in palestra: 60€;
  • La benzina costa 1,20€/l.

Insomma, vivere alle Isole Cayman non è cosa scontata: occhio al prezzo!

Coste delle case e affitti nelle isole Cayman

Se, poi, consideriamo il costo del mantenimento di una casa in affitto o di proprietà, le spese lievitano notevolmente!

L’acquisto di una casa alle Isole Cayman richiede cifre notevoli, che possono andare dai 1.000€/mq fino agli 8.000€/mq, in base chiaramente alla zona.

Insomma, una spesa notevole per chi si sposta nel Paese in cerca di fortuna!

Se, invece, preferisci prendere una casa in affitto, devi sapere che:

  • per un appartamento con 1 camera da letto in centro città, andrai a pagare circa 1.500€ al mese;
  • per un appartamento delle medesime dimensioni ma posto fuori città, allora il costo scende a 1.100€ mensili;
  • per un appartamento con 3 camere da letto, dovrai affrontare un costo che si aggirerà intorno ai 3.500€ mensili, se in centro città;
  • oppure, se fuori città, un appartamento come il precedente si aggira sui 2.400€.

Ti aspettavi questi costi? Probabilmente no, perché quando si sente parlare delle Isole Cayman sembra tutto perfetto e facile… tuttavia, non è proprio così!

Meglio trasferirsi alle isole Cayman o a Dubai? Ecco le principali differenze

Se quello che cerchi è un clima caldo tutto l’anno, spiagge bianchissime e un alto tenore di vita le Isole Cayman sono perfette.

Tuttavia, se il tuo interesse è anche aumentare il tuo portafoglio, far crescere il tuo business e arrivare al successo della tua attività, la soluzione per te è solo Dubai!

Infatti, oltre ad un paesaggio suggestivo che ti fa vivere come se fossi sempre in ferie, Dubai ti offre il miglior terreno fertile al mondo per dare il giusto slancio al tuo lavoro.

Infatti, in appena 50 anni di storia, gli Emirati Arabi Uniti hanno saputo rendere il loro Paese la meta più scelta per gli imprenditori che desiderano costituire o trasferire la loro società in un luogo che la possa ottimizzare.

Così, Dubai è diventata la prima destinazione dei più avveduti investitori expat di tutto il pianeta, che ogni anno proteggono il loro patrimonio entro i suoi confini.

Perché? Il motivo è semplice!

Il governo centrale ha sempre lavorato per attrarre investitori a Dubai, grazie alla fiscalità azzerata e agli incentivi che chiamano i più alti possidenti del globo nel Paese. Pensa infatti che aprire un conto corrente estero a Dubai è davvero molto semplice e conveniente.

Ecco, allora, che se vuoi spostarti per guadagnare di più e aumentare la tua seniority, il Paese perfetto per te è Dubai!

Affidati a dei professionisti per aprire la tua attività a Dubai.

Fissa una consulenza.

Condividi il post

Ultimi Post

Contattami

Daniele Pescara Consultancy è il responso alla richiesta della clientela internazionale più esigente.

Attraverso l’ufficio “One Stop Shop”, l’azienda propone la costituzione di società al 100% di proprietà del cliente e i servizi finanziari annessi.