Confcommercio, in 10 anni 100mila chiusure in Italia: vincente Aprire una Società a Dubai

Crisi Economica

In 10 anni le chiusure in Italia ammontano ad oltre 100mila. Negozi, ditte e imprese: la crisi economica in Italia non ha risparmiato nessuno. A fronte di una perdita così ingente, numero di senso opposto arrivano a portare speranza per l’anno nuovo: è Dubai il luogo più scelto per la costituzione di una Società a Dubai. Con un’economia all’avanguardia e la sua fiscalità agevolata, Dubai si conferma il Paese più scelto per gli Investimenti Esteri di tutto il mondo.

100mila chiusure in Italia: la crisi economica

Il panorama del commercio italiano è stato segnato da una tendenza allarmante: tra il 2012 e il 2023, oltre 111.000 negozi hanno chiuso i battenti, rappresentando circa un quinto del totale.

Questo dato emerge dall’analisi condotta da Confcommercio, che evidenzia una significativa riduzione delle attività commerciali in tutte le città italiane durante il periodo considerato.

Questa metamorfosi demografica ha colpito particolarmente alcune categorie di negozi.

Secondo l’indagine:

  • i distributori di carburanti hanno subito una riduzione del 40,7% dal 2012;
  • seguiti dai negozi di libri e giocattoli (-35,8%);
  • mobili e ferramenta (-33,9%);
  • e abbigliamento (-25,5%).

Tuttavia, si è registrato un aumento delle farmacie del 12,4% e di tutte le attività legate alla tecnologia (+11,8%).

Inoltre, si è notato un significativo incremento delle attività di alloggio (+42%) e una crescita, seppur più modesta, nel settore della ristorazione (+2,3%).

Un’altra tendenza evidenziata è stata l’aumento delle imprese gestite da stranieri nel settore del commercio, degli alberghi e dei pubblici esercizi (+30,1%), mentre quelle a gestione italiana sono diminuite (-8,4%).

Questa crescita ha portato alla creazione di circa metà dei nuovi posti di lavoro nel Paese (+120.000).

La densità commerciale è diminuita anche a livello locale, con una media nazionale di negozi per mille abitanti che è passata da 12,9 a 10,9 (-15,3%).

Per contrastare questa tendenza negativa, Confcommercio propone di puntare sull’efficienza e la produttività, attraverso l’innovazione e la ridefinizione dell’offerta commerciale.

Inoltre, l’omnicanalità, cioè l’integrazione di canali online e fisici, è stata indicata come una strategia importante per il settore, considerando il significativo aumento degli acquisti online negli ultimi anni.

Il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, ha sottolineato l’importanza di contrastare la desertificazione commerciale attraverso progetti di riqualificazione urbana e una collaborazione rinnovata con le autorità locali.

Questi sforzi mirano a preservare la vitalità economica e sociale delle città italiane, mantenendo servizi, sicurezza e attrattività per i residenti e i visitatori.

Aprire una Società a Dubai: perché farlo nel 2024

Prima di decidere di avviare o trasferire la tua attività in un altro Paese come Dubai, è fondamentale essere consapevoli di alcuni aspetti cruciali.

Questo passaggio richiede non solo coraggio, ma anche una solida preparazione e competenza.

Le potenziali trappole da evitare sono molteplici e senza una guida affidabile, c’è il rischio di compromettere l’intero investimento.

La fase più delicata di questo processo è certamente l’apertura della nuova società e la gestione dei servizi ad essa collegati.

È qui che entra in gioco lo Studio, la Daniele Pescara Consultancy, che si propone come il partner ideale per coloro che desiderano liberarsi da una tassazione eccessiva e da una burocrazia opprimente.

Offriamo un supporto personalizzato per realizzare i tuoi obiettivi imprenditoriali.

Perché scegliere Dubai per Aprire una Società all’Estero?

La risposta è semplice: Dubai è una città dinamica e favorevole agli affari, un luogo dove è possibile trasformare i propri sogni imprenditoriali in realtà.

Se sei interessato a cambiare radicalmente la tua vita professionale, abbiamo buone notizie per te.

Che tu voglia avviare una nuova attività, espandere un’azienda esistente o commercializzare i tuoi prodotti negli Emirati Arabi, puoi farlo con il supporto di esperti locali, evitando gli onerosi preparativi che spesso non portano a nulla di concreto.

Nel 2024, l’opzione di Costituire una Società a Dubai rimane non solo una scelta affidabile e conveniente, ma si conferma anche come una delle decisioni più proficue per gli imprenditori internazionali, grazie all’impegno continuo del governo nell’offrire un ambiente imprenditoriale di prim’ordine.

Tuttavia, è comune che circolino informazioni errate in merito a questo argomento.

In primo luogo, è cruciale sottolineare che, simile a quanto avviene in qualsiasi altro Paese, l’istituzione di una società a Dubai è perfettamente legittima e soggetta alla regolamentazione delle leggi vigenti.

A differenza di molte altre nazioni, Dubai gode di una stabilità politica ed economica notevole.

Il governo si impegna attivamente a sostenere la crescita economica del paese attraverso strategie a lungo termine.

Poche nazioni possono vantare lo stesso livello di stabilità, il che contribuisce a rendere gli investimenti più sicuri e affidabili.

Vuoi avere altre informazioni?

Cerca

Ultimi Post

Contattami

Daniele Pescara Consultancy è il responso alla richiesta della clientela internazionale più esigente.

Attraverso l’ufficio “One Stop Shop”, l’azienda propone la costituzione di società al 100% di proprietà del cliente e i servizi finanziari annessi.