Investiopia Europe, l’Italia spera negli Investimenti Emiratini

Economia Italia

Il legame tra gli Emirati Arabi Uniti e l’Italia si rafforza ulteriormente con l’organizzazione di Investiopia Europe a Milano, confermando la stretta collaborazione economica tra i due Paesi. L’Italia, con la sua economia in difficoltà, si rivolge agli Emirati Arabi, sempre in crescita, nella speranza di attrarre nuovi investimenti dal loro interessante territorio.

Investiopia Europe: l’Italia in cerca di partner

Investiopia è diventato uno degli eventi economici principali nel Medio Oriente, con l’obiettivo di collegare la comunità internazionale degli investitori alle opportunità di investimento negli Emirati Arabi Uniti, un mercato di rilievo e un hub strategico per diverse regioni.

La seconda edizione dell’evento, tenutasi il 10 maggio presso Palazzo Mezzanotte a Milano, ha visto la partecipazione di oltre 700 persone, tra politici, imprenditori e investitori.

Tra i presenti anche i ministri italiani Adolfo Urso, Giancarlo Giorgetti e Daniela Santanché, insieme al ministro emiratino dell’Economia, Abdulla bin Touk Al Marri.

Durante l’evento, il ministro Urso ha presentato al ministro Al Marri i potenziali progetti di investimento interessanti per gli Emirati Arabi Uniti, spaziando da settori quali aerospazio, logistica, immobiliare, farmaceutica, moda e alimentazione.

Questi progetti rappresentano un’opportunità per entrambi i Paesi di rafforzare la loro collaborazione economica e di promuovere lo sviluppo in settori chiave.

Al Marri ha sottolineato l’importanza strategica degli Emirati Arabi Uniti come gateway per le imprese italiane ed europee verso il Golfo, il Medio Oriente e l’Africa.

Ha evidenziato il loro impegno verso uno sviluppo sostenibile, con un’enfasi particolare sulla decarbonizzazione dell’economia e sull’adozione di nuove tecnologie in settori emergenti come la logistica, la sanità, l’agritech, il turismo e l’economia digitale.

Durante l’incontro, i ministri hanno anche discusso della connettività tra il Mediterraneo meridionale e l’Europa, evidenziando il potenziale collaborativo nei settori dell’intelligenza artificiale, dell’economia circolare e dell’aerospazio.

Hanno inoltre esplorato opportunità di partnership in Africa, in linea con il Piano Mattei.

Investiopia Europe rappresenta un’importante opportunità per entrambi i Paesi di promuovere la cooperazione economica e di identificare progetti concreti per uno sviluppo sostenibile e innovativo.

Italia e Emirati Arabi: due economie a confronto

Oltre a questa interessante iniziativa c’è molto di più.

Ci sono due Paesi molto diversi tra loro, con prospettive molto diverse tra loro.

Da un lato l’Italia, con la sua crisi economica che l’attanaglia da troppi anni, con la sua burocrazia che blocca le procedure interne, con tutti i suoi disservizi, con la sua politica sfiduciata, con la sua pressione fiscale soffocante.

Dall’altro lato, invece, troviamo gli Emirati Arabi Uniti, un territorio che in pochissimi anni ha saputo emergere e posizionarsi come uno dei Paesi più performanti del mondo, grazie alla loro economia in crescita, alla loro burocrazia snella, ai loro funzionanti ed efficienti servizi, alla loro politica di supporto concreto per famiglie imprese, alla loro fiscalità agevolata.

La netta differenza tra le due realtà rende questi territori quanto più diversi possibili: ecco perché la sempre più povera Italia punta a stringere rapporti sostanziali con un Paese tanto forte come gli Emirati Arabi.

Sempre più famiglie e imprese italiane, e non solo, infatti, desiderano spostarsi negli Emirati Arabi.

I motivi sono molti e alcuni gli abbiamo visti poco sopra.

Il numero di imprenditori italiani che decidono di Investire a Dubai è in costante crescita, grazie agli innumerevoli benefici offerti dall’Emirato e soprattutto ai suoi vantaggi fiscali.

Investire a Dubai nel 2024 è la soluzione per gli italiani che vogliono di più.

Vuoi avere altre informazioni?

Cerca

Ultimi Post

Contattami

Daniele Pescara Consultancy è il responso alla richiesta della clientela internazionale più esigente.

Attraverso l’ufficio “One Stop Shop”, l’azienda propone la costituzione di società al 100% di proprietà del cliente e i servizi finanziari annessi.