PIL Italia 2024: UE abbassa le stime

Crisi Italia

Le previsioni di crescita dell’Italia e dell’Eurozona per il 2024 vengono ridimensionate dall’Unione Europea: il politico, giornalista e commissario europeo per gli affari economici e monetari Gentiloni esprime preoccupazione per l’incertezza della situazione economica del Bel Paese.

Commissione UE abbassa le stime 2024 di crescita per l’Italia

La Commissione Europea ha rivisto al ribasso le stime di crescita del Pil per l’Italia nel 2024, proiettandole ora all’0,7%, rispetto allo 0,9% indicato nelle precedenti stime di novembre.

Allo stesso modo, le proiezioni sulla crescita dell’Eurozona hanno subito una riduzione, con una previsione di crescita del Pil dell’0,8% nel 2024 (rispetto all’1,2% indicato in precedenza) e dell’1,2% nel 2025 (rispetto all’1,6%).

A livello dell’Unione Europea nel suo complesso, si prevede ora una crescita del Pil dell’0,9% nel 2024, rispetto all’1,3% precedentemente previsto.

Secondo quanto riportato da Bruxelles, l’ampia stagnazione registrata nel 2023 si è trasformata in un debole slancio all’inizio del 2024, con la prospettiva di un graduale aumento nel corso dell’anno.

Si spera che la crescita dei salari reali e la resilienza del mercato del lavoro siano fattori trainanti per una ripresa dei consumi, con tutti i Paesi dell’Unione Europea attesi in crescita sia nel 2024 che nel 2025.

Gentiloni preoccupato per la crisi italiana 2024

Così, il commissario europeo per gli Affari economici, Paolo Gentiloni, ha espresso preoccupazione riguardo all’attuale contesto economico, affermando che “l’equilibrio dei rischi è sbilanciato verso esiti più avversi”.

Gentiloni ha sottolineato che l’incertezza rimane eccezionalmente elevata, soprattutto considerando le prolungate tensioni geopolitiche e il rischio di un ulteriore ampliamento della crisi in Medio Oriente.

Uno dei fattori che ha influito su queste revisioni è la crisi nel Mar Rosso, che ha portato a un aumento dei costi delle spedizioni del 400%.

Questo impatto ha contribuito a una maggiore incertezza nel panorama economico europeo, poiché le imprese si trovano a dover affrontare costi operativi significativamente più alti.

Inoltre, la situazione geopolitica globale, con le sue molteplici sfide e incertezze, aggiunge un ulteriore elemento di complessità al quadro economico.

Le tensioni nel Medio Oriente, in particolare, costituiscono un rischio significativo per la stabilità economica e finanziaria dell’Europa e richiedono un monitoraggio costante da parte delle autorità.

In questo contesto, diventa cruciale per i decisori politici e le istituzioni economiche adottare misure volte a mitigare i rischi e promuovere una crescita sostenibile e resiliente nell’Unione Europea.

La capacità di adattamento e di gestione delle sfide emergenti diventa quindi una priorità fondamentale per garantire la stabilità e la prosperità economica della regione nel medio e lungo termine.

Crisi in Italia e Europa nel 2024: meglio trasferirsi all’estero!

I nuovi dati rivelati dalla Commissione Europea dimostrano una situazione critica per l’economia italiana ed europea nel 2024.

Ecco perché il numero di privati e imprenditori che cercano riparo fiscale e protezione del patrimonio all’estero è sempre maggiore.

A quanto risulta dalle preziose informazioni della Commissione UE, non solo l’Italia ma tutta Europa è in crisi e la situazione per questo 2024 pare non poter migliorare.

Questo è il motivo per cui chi vuole salvare la propria famiglia e la propria impresa dalla crisi decide di investire all’estero.

La scelta della destinazione migliore per i propri affari, tuttavia, non è semplice se non si conoscono i mercati esteri.

Per far fronte a questa necessità, il Team della Daniele Pescara Consultancy ha predisposto una strategia accurata: grazie alla consulenza ad hoc fornita dai 24 professionisti della società, tra cui avvocati, commercialisti e fiscalisti internazionali, ognuno conosce dove spostarsi per pro.

Per sapere quale sia il territorio migliore per te, tra le più valide alternative presenti all’estero, contatta lo Studio della Daniele Pescara Consultancy.

Vuoi avere altre informazioni?

Cerca

Ultimi Post

Contattami

Daniele Pescara Consultancy è il responso alla richiesta della clientela internazionale più esigente.

Attraverso l’ufficio “One Stop Shop”, l’azienda propone la costituzione di società al 100% di proprietà del cliente e i servizi finanziari annessi.