Perché conviene aprire una società a Dubai?

Share on linkedin
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on email

Per quale motivo avviare un’attività di business a Dubai è un obiettivo che so pome un numero sempre crescente di imprenditori italiani e di tutto il mondo?

È una questione legata solo alla convenienza fiscale? O c’è forse dell’altro?

Per capirlo basti pensare a come l’Emirato abbia affrontato positivamente l’anno 2020 e quello corrente, il 2021, che per il resto del mondo hanno rappresentato periodi non certo privi di criticità.

Mentre in Italia i tanto declamati incentivi, contributi speciali, finanziamenti bancari e fondi perduti, sono rimasti un mero sogno inattuato, Dubai ha reagito in maniera concreta, malgrado abbia dovuto sobbarcarsi il gravoso peso economico causato dalla posticipazione dell’Expo.

Difficile immaginare cosa sarebbe potuto succedere in Italia nel 2015, anno dell’Expo a Milano, se il periodo fosse stato quello attuale. Certo è, invece, che Gli Emirati Arabi Uniti non sono rimasti inermi e hanno immesso nel mercato – tramite la banca centrale – aiuti (per un totale di 25 Miliardi USD) e sostegni a tasso zero (veicolati tramite gli istituti di credito locali).

Perché conviene aprire una società a Dubai

Un’economia e una stabilità finanziaria superiore a qualsiasi altra realtà territoriale

Come sono riusciti gli Emirati Arabi Uniti a realizzare un così notevole supporto al mercato in un periodo di crisi come quello recente ed attuale? La vittoria economica ottenuta è stata resa possibile grazie alle riserve di capitale detenute della banche Emiratine, le quali superano abbondantemente la soglia del minimo requisito richiesto.

Inoltre, la CBUAE (la “Central Bank of the UAE”) ha ridotto dal 15 al 25% la quantità di capitali che le banche devono conservare per i prestiti finalizzati alle PMI.

Questa manovra ha facilitato notevolmente l’accesso al credito restando, nonostante tutto, in linea con gli standard minimi determinati a Basilea nel 1974 in occasione del celebre Comitato per la Vigilanza Bancaria.

La Daniele Pescara Consultancy ha gestito negli ultimi due anni pratiche di accesso al credito per circa 7 milioni di dollari grazie al nostro accreditamento presso i principali istituti di credito emiratini.

(Se vuoi fissare una consulenza con l’agenzia, compila il form da qui)

Infine, la già citata CBUAE ha rinunciato, per sei mesi, a tutte le commissioni applicate ai servizi di pagamento forniti alle banche che operano negli Emirati Arabi Uniti attraverso i suoi sistemi di pagamento, con effetto a partire dal 15 marzo 2020.

La migliore qualità di vita a Dubai

La rivoluzionaria Dubai si è costruita la sua celebre nomea grazie ad infrastrutture di eccellenza, architetture meravigliose e incantevoli skyline, che rappresentano ad oggi un prestigio talmente notevole da attrarre i più attivi imprenditori di tutto il mondo.

Dubai, inoltre, è il Paese che sta per realizzare i due progetti a largo raggio più interessanti al mondo.

Il primo è il “Dubai Vision 2021”, nato al fine di realizzare un mercato Emiratino diversificato, indipendente dal petrolio e basato su sei pilastri fondamentali: istruzione, ambiente, sanità, giustizia, società e competitività.

Il secondo è il “Dubai clean energy strategy 2050”, un progetto che mira a trasformare Dubai in un centro globale di energia pulita.

La rapidissima crescita non ha inoltre inficiato sulla qualità della vita e la sicurezza di questo territorio, poichè si può facilmente ritenere che Dubai rientri tra le nazioni più sicure al mondo.

L'eccellenza delle infrastrutture

L’eccellenza delle infrastrutture

Avere una società a Dubai rappresenta motivo di prestigio anche per la qualità delle infrastrutture che si ricontrano in questo territorio, la quale risulta essere superiore a qualsiasi altro luogo nel pianeta.

Dagli immobili residenziali, agli impianti ospedalieri, passando per le strutture ricettive turistiche, l’intero panorama urbano e industriale di Dubai è stato disegnato nell’ottica di ospitare eccellenze da tutto il mondo.

Gli Emirati Arabi Uniti ospitano, inoltre, alcuni dei porti e degli aeroporti più trafficati di tutto li Middle East, che li rendono, di fatto, un polo logistico importantissimo per le aziende internazionali.

A mero titolo esemplificativo, non possiamo non ricordare che a Dubai si trova il Burj Khalifa – ad oggi l’edificio più alto del pianeta -, il meraviglioso porto di Jebel Ali – il più grande e trafficato del Medio Oriente -, alberghi ultra lussuosi – quale il Burj al Arab  -, edifici a forma di luna, palazzi roteanti e campi di tennis sospesi in aria.

Un polo internazionale di scambio interculturale

Dubai ospita tra i suoi abitanti più di 200 nazionalità differenti, che rappresentano personaggi di spicco del panorama globale, note eccellenze di business, la “crème de la crème” del pianeta.

Aprire una società a Dubai significa, dunque, diventare parte attiva del mondo che progredisce, contribuire alla creazione di una cultura unica, immergersi nella magnificenza della città e della comunità, in un melting pot che dichiara uguaglianza e accettazione.

Negli ultimi anni, Dubai risulta essere uno dei poli fondamentali di scambio tra i mercati europei e quelli asiatici.

Questi alcuni punti interessanti di riflessione.

Altri vantaggi di aprire una società a Dubai

Perchè conviene aprire una società a Dubai?

Innanzitutto, è conveniente aprire una società a Dubai perchè la città è collocata in una posizione strategica e il Dubai Airports è uno degli aeroporti più grandi e importanti del mondo. Tutte le destinazioni del mondo sono collegate dalla Compagnia Aerea Fly Emirates con voli giornalieri, ma l’aeroporto emiratino accoglie tutte le compagnie aeree straniere.

In secondo luogo, non va dimenticato che il costo della manodopera è nettamente inferiore rispetto a molti altri paesi europei – quale l’Italia -.

E, infine, bisogna sempre ricordare che gli Emirati Arabi Uniti sono un Paese giovane, in continua evoluzione e che mira a raggiungere mete di avanguardia sempre più ambiziose.  

Ultimo aspetto, ma non per importanza la tassazione

Ultimo aspetto, ma non per importanza: la tassazione

Ho volutamente lasciato in ultima posizione l’aspetto più appetibile per le società che vogliono trasferire il loro business a Dubai.

L’obiettivo del corrente scritto, infatti, è di riuscire a trasmettere il grande valore che viene acquisito dal proprio business mediante la costituzione di una società a Dubai, alla luce della continua crescita che questo Paese registra in ogni singolo settore di interesse.

Pertanto, l’agevolazione fiscale è sicuramente un gran valore aggiunto offerto da questo Paese ma non sarebbe corretto focalizzarsi unicamente su tale aspetto. Avviare una società a Dubai è molto di più.

Tuttavia, il vantaggio fiscale presente in una delle Free Zone di Dubai è notevole e non possiamo non ricordarne i punti salienti:

  • Nessun tipo di tassazione sul reddito societario (o sulle plusvalenze)
  • Zero imposte sulle imprese e sul reddito personale garantite da 15 a 50 anni, a seconda della zona;
  • Nessuna restrizione sui movimenti valutari;
  • Possibilità di rimpatrio dei capitali investiti senza tassazione;

Daniele Pescara Consultancy è l’unica realtà internazionale accreditata presso i migliori istituti di credito e  che grazie al suo One-Stop-Shop offre un pacchetto di servizi completo, comprensivo di un anno di consulenza e di apertura di conto bancario fisico.


Per una consulenza top level,

contatta la DPC compilando il form da qui.

Condividi il post

Share on linkedin
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on email

Ultimi Post

Contattami

Daniele Pescara Consultancy è il responso alla richiesta della clientela internazionale più esigente.

Attraverso l’ufficio “One Stop Shop”, l’azienda propone la costituzione di società al 100% di proprietà del cliente e i servizi finanziari annessi.