Aprire una società nel Mainland di Dubai: conviene ancora nel 2023?

Aprire società Dubai

Dubai è nota per essere una destinazione commerciale attraente per gli investitori internazionali, grazie ai suoi vantaggi fiscali e alla sua posizione strategica. Vediamo insieme perché conviene ancora aprire una società nel Mainland di Dubai nel 2023 per lavorare nel mercato del B2C.

Società Mainland a Dubai: i vantaggi fiscali

Nel Mainland di Dubai anche nel 2023, le società beneficiano di una serie di vantaggi fiscali, tra cui solo il 9% di imposte sul reddito societario e il 5% di IVA.

L’assenza di tasse sulle vendite e l’assenza di tasse sulla proprietà incentivano il capitale estero e gli investitori internazionali a tenere in seria considerazione l’opportunità di costituire una società nel Mainland di Dubai per fare business anche nel 2023.

Bisogna sottolineare che oltre agli incentivi fiscali sulle società costituite nel Mainland di Dubai, anche le persone fisiche residenti continueranno a pagare lo 0% di imposte sui redditi personali.

Un vero e proprio sogno ad occhi aperti per gli imprenditori italiani che decidono di aprire una attività nel Mainland di Dubai.

D’altra parte, l’Italia ha una tassazione piuttosto sfavorevole per le società.

Secondo l’OCSE, l’Italia ha una delle aliquote fiscali effettive più alte per le società in Europa, con un’aliquota media del 28,2% nel 2020.

Inoltre, le società italiane sono soggette a tasse sulla proprietà, tasse sulle transazioni e moltre altre tasse.



Secondo il rapporto “Doing Business” della Banca Mondiale, l’Italia si classifica al 58º posto a livello mondiale per la facilità di fare impresa, mentre gli Emirati Arabi Uniti, di cui Dubai fa parte, si classificano al 16º posto.

Inoltre, il rapporto “Global Competitiveness Index” del World Economic Forum colloca gli Emirati Arabi Uniti al 25º posto su 141 Paesi per la loro competitività fiscale, mentre l’Italia si classifica solo al 45º posto.

Import/export con una società Mainland di Dubai

Dubai è uno dei principali hub commerciali del mondo, con un porto franco di Jebel Ali che è uno dei porti più grandi del mondo.

Nel 2021, il porto di Jebel Ali ha movimentato circa 15,8 milioni di container TEU, il che lo rende uno dei porti più trafficati al mondo. Inoltre, l’aeroporto internazionale di Dubai è il terzo aeroporto più trafficato al mondo per il traffico di passeggeri e merci.

Il settore della logistica è uno dei principali motori dell’economia di Dubai, con il valore del mercato della logistica degli Emirati Arabi Uniti che dovrebbe raggiungere i 66 miliardi di dollari entro il 2025. Secondo il rapporto “Dubai Logistics Outlook” del Dubai Chamber of Commerce and Industry, il valore del mercato delle merci in transito a Dubai ha superato i 44 miliardi di dollari nel 2021.

Dubai sta cercando di diversificare la sua economia e sta diventando un importante hub commerciale per diverse merci, quali l’elettronica, i prodotti farmaceutici, i prodotti alimentari e le apparecchiature mediche.

Inoltre, la città ospita importanti fiere e mostre commerciali, come il Dubai World Trade Centre, che attira ogni anno migliaia di visitatori internazionali.

Tutto questo è reso possibile anche grazie a gli incentivi fiscali per le società del Mainland che si occupano di import/export.

Ad esempio, la Dubai Customs offre un programma di esenzione fiscale per le merci in transito, il che significa che le società possono importare merci a Dubai senza pagare alcuna tassa doganale o fiscale, a condizione che le merci siano re-inviate ad altri Paesi entro un certo periodo di tempo. Questo programma, chiamato “Dubai Customs’ Transit System”, consente alle società di importare merci a Dubai, sdoganarle e riassegnarle ad altri Paesi, senza doverle immagazzinare o pagare alcuna tassa.

Società nel Mainland di Dubai: le attività più redditizie

Una delle attività più redditizie a Dubai è il settore immobiliare. Secondo il rapporto “Real Estate Market Report” di Property Finder, il mercato immobiliare di Dubai ha registrato un aumento del 8,6% nel numero di transazioni immobiliari nel 2020, rispetto all’anno precedente, aumentando anno per anno fino ad arrivare al 2022 che è stato dichiarato l’anno dei record.

Inoltre, il rapporto indica che il mercato degli immobili di lusso di Dubai è in crescita, con un aumento del 12,6% del numero di transazioni di immobili di lusso.

Un’altra attività redditizia a Dubai è il settore del turismo. Nel 2019, Dubai ha accolto circa 16,7 milioni di visitatori, generando un fatturato di circa 21,3 miliardi di dollari. Tuttavia, il settore del turismo ha subito un duro colpo a causa della pandemia di COVID-19, con una riduzione del numero di visitatori del 70% nel 2020.

Nonostante ciò, il governo di Dubai ha adottato diverse misure per sostenere il settore del turismo, come l’introduzione di programmi di esenzione dal visto per i visitatori e l’organizzazione di eventi importanti come l’Esposizione Universale di Dubai.

Il settore dei ristoranti a Dubai è in costante crescita, con la città che ospita alcuni dei migliori ristoranti del mondo. Secondo il rapporto “Restaurant Industry in Dubai 2021” di KPMG, il mercato dei ristoranti di Dubai è valutato a circa 4 miliardi di dollari nel 2021.

Inoltre, il rapporto indica che ci sono circa 15.000 ristoranti a Dubai, il che significa che la città ha uno dei rapporti ristoranti-abitanti più elevati al mondo. Il settore dei ristoranti di Dubai è, inoltre, caratterizzato da una forte presenza di marchi internazionali, insieme a un crescente numero di ristoranti di alta gamma.

L’industria dell’intrattenimento a Dubai è un altro settore molto sviluppato. La città offre una vasta gamma di attrazioni e attività, come parchi a tema, centri commerciali, spiagge e parchi acquatici. Secondo il rapporto “Dubai Tourism Performance Report 2020” del Dipartimento del Turismo e del Commercio Marketing di Dubai, il settore dell’intrattenimento ha generato una spesa turistica di circa 700 milioni di dollari nel 2019. Inoltre, il rapporto indica che il numero di visitatori che ha partecipato alle attività di intrattenimento a Dubai è aumentato del 5% nel 2019, rispetto all’anno precedente.

Come costituire una società nel Mainland a Dubai nel 2023

Aprire una società nel Mainland a Dubai nel 2023 significa sapere bene come muoversi.

Le opportunità di business a Dubai sono molte, ma è necessario conoscere come iniziare e evolversi alla perfezione.

Il mondo online è ricco di sedicenti consulenti che vendono società senza nemmeno sapere di cosa si tratti.

Incappare in un tuttologo è sinonimo di fallimento totale: si butterà tanto tempo e molto denaro, per ottenere solo noie.

Affidarsi al consulente giusto è l’unica opportunità per vedere il proprio business esistere, crescere e arrivare al successo.

Prima di dare avvio ad una società nel Mainland di Dubai nel 2023 è fondamentale informarsi e farsi assistere dal migliore professionista sul campo, che vive e opera direttamente da Dubai, conoscendo alla perfezione come si deve procedere per costituire la società e per aprire i conti correnti personali e societari.

Solo così non ci saranno sorprese e tutto l’iter costitutivo della società nel Mainland di Dubai andrà a buon fine.

Vuoi avere altre informazioni?

Ultimi Post

Contattami

Daniele Pescara Consultancy è il responso alla richiesta della clientela internazionale più esigente.

Attraverso l’ufficio “One Stop Shop”, l’azienda propone la costituzione di società al 100% di proprietà del cliente e i servizi finanziari annessi.